LIBRERIA ANTIQUARIA XODO


DANTE con l’espositione di Christoforo Landino e di Alessandro Velluttello, sopra la sua comedia dell’Inferno, del Purgatorio, & del Paradiso. Con tavole, argomenti, & allegorie, & riformato, riveduto, e ridotto alla sua vera lettura per Francesco Sansovino.. Venezia, appresso Giambattista, Marchiò Sessa et fratelli., 1596

In-folio, cc.28, 392,4 cc. n.n. tra le pagg. 163 e 164, pergamena settecentesca. Testo dantesco in corsivo, circondato dal commento in carattere romano disposto su due colonne. Bella marca tipografica con il ritratto di Dante al frontespizio, iniziali xilografiche e 96 xilografie n.t. Sansovino curò questa bella ed apprezzata edizione della Commedia recuperando i commenti del Vellutello e del Landino. Le numerose illustrazioni che ornano il volume sono tratte dai legni dell’edizione del Marcolini del 1544. Celebre il ritratto al frontespizio di Dante da cui l’edizione è nota come “del Gran Naso” o del “Nasone”. Quest’edizione ebbe notevole credito sicchè ne fu replicata la stampa nel 1578 e nel 1596.
Bell’esemplare, fresco ad eccezione di alcune carte brunite dovute alla maggiore acidità della carta; al frontespizio e alla prima carta reintegrazione al margine bianco dovuta ad antica asportazione di firma. lavoro di tarlo dalla carta 233 alla carta 243, con perdita di alcune lettere nel commento. Altro lavoro di tarlo al margine inferiore bianco dalla carta 322 alla carta 329.
Mambelli, 40; Batines I pp. 91-92; Gamba 390.

 


(Astronomia) BIANCHINI Francesco, Hesperi et phosphori nova phenomena sive observationes circa planetam veneris unde colligitur Descriptio.

Roma, Maria Salvioni, 1728

In folio ( 440 x 295 mm), pp. VIII, 92, bell'antiporta disegnato da Stefano Pozzi e inciso da Rocco Pozzi, raffigurante medaglione con ritratto di Giovanni V attorniato da figure allegoriche che sorreggono strumenti scientifici e globi, frontespizio impresso in rosso e nero con scudo coronato contenente le armi di Giovanni V, re del Portogallo, a cui l'opera è dedicata. Testatina iniziale disegnata da Pietro Rotari e incisa da Carlo Gregori raffigurante due navi con dei cherubini che tengono in mano degli strumenti scientifici, al colophon marca calcografica incisa da Carlo Gregori raffigurante un fanciullo con il capo sormontato da una stella che sorregge una torcia e un nastro sul quale vi è i motto 'Novissimus exit', bei capolettera, 10 grandi tavole f.t. di cui 4 ripiegate, 3 incisioni n.t. Cartonatura d'attesa coeva con titolo manoscritto al dorso. Lievi macchie di umidità alle estremità degli ampi margini del frontespizio. Nel complesso bella copia in barbe.
Rara e importante opera considerata il primo atlante su Venere grazie alle osservazioni compiute dall'astronomo veronese negli anni 1725 -26 utilizzando un potente telescopio costruito da Giuseppe Campiani. 'Fra le belle osservazioni contenute in questo libro sul pianeta Venere, rilevantissima è la scoperta da lui fatta della costante inclinazione dell'asse al piano dell'orbita'. (Riccardi). Il B. ipotizzò un periodo di rotazione di 24 giorni e 8 ore ( in realtà è di 243 giorni). Delle belle illustrazioni che accompagnano questo testo si segnalano la famosa incisione in mezzotinto che individua una macchia lunare e l'incisione che mostra per la prima volta la vista della valle delle Alpi con i crateri di Platone, di Aristotele e di Eudosso. Due belle tavole f.t. ripiegate illustrano i due telescopi usati per le osservazioni. Altre tavole esplicano gli studi su cio che il B. pensava fossero le machie di Venere.

Riccardi I, pag.132; Graesse, I, 437; Diz. Biogr. degli Ital. p. 192-196. vol. 10.

 


(sport/ pattinaggio) Garcin, Jean, Le vrai Patineur, ou Principes sur l'Art de Patiner avec grace, Précédé de réflexions et de remarques critiques sur la manière de quelques Patineurs inélégans, ainsi que sur les différens formes de Patins, le choix quel'on doit en faire, et les variations dont cette chaussure est susceptible.. Paris, Delespinasse, Delaunaux, Nepveu, 1813

I

In-8° (165 x 100 mm), pp. XXIV, 93, una bianca, frontespizio inciso raffigura una pista di pattinaggio con diversi pattinatori e 7 tavole f.t. incise in rame raffiguranti varie posizioni del pattinaggio artistico. In fine vi è un breve dizionario sulla terminologia tecnica, legatura in mezza pelle con fregi e titolo in oro su tassello al dorso. Cerniera sup. debole. Bruniture alle ultime due carte di prefazione, per il resto ottimo esemplare.
Edizione originale del primo manuale francese sull'arte del pattinaggio su ghiaccio e uno dei primi lavori pubblicati separatamente su questo sport. Il libro è dedicato alla signorina Gosselin, prima ballerina presso l'Accademia Imperiale di Musica. Rara edizione che pone particolare enfasi sul lato estetico ed artistico del pattinaggio su ghiaccio, rimasto per oltre quarant'anni una delle solo pubblicazioni specifiche sullo sport . Il testo accompagnato dalle delicate e precise incisioni descrive tutte la varie figure del pattinaggio con le varie combinazioni costituendo un resoconto completo e dettagliato delle fasi avanzate di questo sport che diverrà popolare in tutto il mondo proprio a partire dal XVIII secolo.

Bibliography of Skating, 35

tavole veduta italiana

NORVINS, NODIER, DUMAS, DIDIER, WALCKENAER, LEGOUVE, ROYER..., Italie pittoresque. Tableau historique et descriptif de l'Italie, du Piemont, de la Sardaigne, de la Sicilie, de Malte ee de la Corse. orn? de dessins inedits de M. Haudebourt - Lescot, De Forbin, Granet, Dagnan, Storelli, Cognet, Girard et Labrouste. Segue: Galerie historique des hommes c?l?bres de l'Italie, Paris, Amable Costes, 1838.. Paris, Amable Costes, 1834.

In-4° (cm 27 x 18), pp. VIII, 56, 128, 48, 80, 64, 16, 48, 28, 64, 232, due grandi carte più volte rip. e 135 tavole fuori testo di vedute di città italiane ed alcune di costumi locali, diviso in 6 parti ognuna dotata di proprio frontespizio. La seconda opera 'Galerie historique des hommes célébres de l'Italie' par MM. De Norvins, ... e ornée de portraits dessinés par Deveria, è dedicata ad una rassegna storica di biografie di celebri personaggi italiani ad ognuno dei quali è dedicato un ritratto inciso. Splendida legatura d'epoca in piena pelle con titolo e ricchi fregi in oro al dorso, ai piatti cornici a motivi geometrici in oro e a secco. Tagli marmorizzati. Qualche lieve spellatura agli angoli e alla cerniera e macchie sparse di foxing maggiormente accentuate alle carte dei frontespizi ma nel complesso buona copia.

Share by: